cerco un trainer

Registrati come Utente

Trova il Trainer che vuoi, dove vuoi.
Vicino a casa tua o vicino al tuo luogo di lavoro.

Cerco un Trainer

sono un trainer

Registrati come Trainer

Crea il tuo Profilo Professionale di Trainer
Acquisisci nuovi Clienti tramite la Community.

Sono un Trainer

blog

Articoli dai Trainer Professionisti

Dimagrimento localizzato

Tialleno.it Dimagrimento Localizzato

Dimagrimento localizzato, ovvero ridurre il grasso corporeo nei punti critici - vero o falso?

Siamo ormai alle porte di una nuova stagione estiva e la domande che tutti, o quasi tutti, ci facciamo è sempre la stessa: “Sarò mai pronta/o per la prova costume?” o “Come faccio ad eliminare quel velo di grasso dalla pancia?”.

Molto spesso, nel mio lavoro, i clienti chiedono di risolvere degli inestetismi localizzati in determinate zone corporee per migliorarne l’aspetto.

Il grasso localizzato nell'uomo e nella donna

Tialleno.it localizzazione del grasso corporeo

Nelle donne, è risaputo, i depositi lipidici più frequenti risiedono nel distretto tricipitale (interno braccia), adduttori della coscia (interno coscia) e glutei, mentre, per gli uomini la zona più critica è rappresentata dall’addome.

Partiamo dal sacro presupposto che se un cliente si rivolge a un trainer professionista è perché ripone fiducia nel suo lavoro e, in qualche modo, l’istruttore con competenza e buon senso, cerca di accontentarlo per il tipo di richiesta.

Ma l’essere umano non è una macchina. Non si migliora una funzionalità o un aspetto esteriore intervenendo esclusivamente su un singolo “pezzo”.

Al contrario, bisogna considerare la persona come un insieme di svariati sistemi che interagiscono ininterrottamente tra loro per garantire il normale funzionamento che comunemente chiamiamo “vita”.

La comunità scientifica non ha mai avvalorato la teoria dello “Spot Reduction“,  che nella nostra lingua traduciamo con il termine di  Dimagrimento Localizzato. Infatti la Fisiologia umana ci dice che il corpo metabolizza il grasso per poi distribuirlo proporzionalmente su tutto il corpo.

Alcuni studi hanno invece provato che lo Spot Reduction può avere una valenza scientifica.

Se da un lato l’attività aerobica di media/alta intensità protratta nel tempo favorisce il dimagrimento generalizzato, tramite processi come la lipolisi (catabolismo dei lipidi), dall’altro, esercizi svolti con la massima intensità e basati su contrazioni massime, danno come risultato un considerevole dimagrimento a livello locale.

Questo accade perché durante lo sforzo massimo il nostro organismo rilascia adrenalina (favorisce la vasodilatazione) e noradrenalina (favorisce la vasocostrizione).

In particolare, il tessuto adiposo mostra una elevata e transitoria sensibilità alla noradrenalina, con la conseguente stimolazione del processo di lipolisi.

Infatti, l’esperienza ci ha indotto a constatare che i programmi in cui si alternano attività aerobica e circuiti con workout anaerobici (macchine isotoniche, piccoli attrezzi, corpo libero) sono molto efficaci per migliorare i distretti che tendono ad accumulare massa grassa.

In ogni caso è sempre bene ricordare che il dimagrimento è un processo sistemico!

Allenamento e dieta devono essere parti integranti di un programma che mira a ridurre adiposità localizzate

Tialleno.it Dimagrimento Localizzato

Di seguito proviamo a fornire un elenco di esercizi che potrebbero favorire la riduzione del grasso in alcune zone specifiche come braccia, cosce, glutei e addome.

Esempio di circuito di Spot Reduction, o Dimagrimento localizzato
  Treadmill   10 min – 60/70% FC max
  Crunch   1 serie x 30 ripetizioni
  Squat libero   1 serie x 20 ripetizioni
  Pull down tricipiti (ai cavi)   1 serie x 20 ripetizioni
  Bike   6 min – 60/70% FC max
  Russian twist con medical ball   1 serie x 30 ripetizioni
  Affondi laterali   1 serie x 20 ripetizioni
  Chest press   1 serie x 20 ripetizioni
  Treadmill   6 min – 60/70% FC max
  Plank frontale in isometria   60 secondi
  Adductor machine   1 serie x 30 ripetizioni
  Dips sullo step   1 serie x 15 ripetizioni

Il circuito va eseguito senza alcun tipo di recupero tra una stazione e l’altra.

Nel caso in cui si volesse ripetere più volte, consiglio un recupero di almeno 120 secondi.

E mi raccomando, alla fine del workout, non dimenticate mai di fare  stretching!

Buon divertimento!

Lascia un commento

Paolo Di Maria

Allenati come un atleta, mangia come un nutrizionista, dormi come un bambino...
Vinci come un campione.

Yes No